Maggio 2024

Concluso il Master Direttori Consorzio di tutela

Scarsa la partecipazione dei Consorzi del vino al ciclo di seminari in-formativi di Origin Italia e Fondazione Qualivita per 35 professionisti dell’agroalimentare.

Concluso il Master Direttori Consorzio di tutela

Cs – Con 144 ore di lezione in presenza, oltre 40 docenti tra professori universitari, esperti di settore, rappresentanti istituzionali e 6 Consorzi di Tutela che hanno ospitato gli incontri in programma, si è concluso sabato 18 maggio, con la consegna degli attestati di presenza ai 35 partecipanti al primo Master Direttore Consorzio di Tutela, promosso da  Origin Italia in collaborazione con   Fondazione Qualivita  e il supporto organizzativo di Accademia Qualivita. Un percorso di seminari in-formativi realizzati nell’ambito di un progetto del Masaf (Attività realizzata con il contributo Masaf D.M. n. 250758 del 15 maggio 2023)  iniziato a novembre dello scorso anno e terminato nella Sala Cavour del Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste con l’intervento del Ministro  Francesco Lollobrigida  a salutare i futuri manager dell’agroalimentare provenienti da tutta Italia.

“Abbiamo voluto valorizzare giovani figure professionali che fin da subito sono pronte a inserirsi nel management dei Consorzi di tutela con maggiori basi tecniche, normative e organizzative, oltre che una maggiore consapevolezza del funzionamento a livello operativo dei consorzi stessi e degli uffici istituzionali di riferimento grazie al confronto con i docenti sulle varie tematiche affrontate – ha detto il Presidente di Origin Italia,  Cesare Baldrighi – la recente Riforma comunitaria del sistema delle Indicazioni Geografiche ha sicuramente alzato il livello di complessità della governance delle filiere DOP IGP, per questo abbiamo voluto creare uno strumento per costruire figure professionali in grado di gestire al meglio le opportunità che riguarderanno i Consorzi di tutela”.

 “Le Indicazioni Geografiche sono uno straordinario mondo che in Italia abbiamo saputo preservare e al contempo promuovere grazie all’impegno di aziende e professionisti – ha sottolineato  Mauro Rosati, Direttore Generale di Fondazione Qualivita, durante la consegna degli attestati – nel ringraziare il Comitato Scientifico di Qualivita per il supporto organizzativo e tutti i docenti per il loro fondamentale contributo, mi sento di poter dire che con il Master ha preso vita un nuovo percorso di management che riguarda i Consorzi di tutela e di conseguenza una nuova visione della governance di quei territori oggi economicamente e socialmente sostenibili proprio grazie all’agricoltura di qualità”.

L’Executive Master  per Direttori di Consorzi, un ciclo di seminari in-formativi, si è avvalso delle collaborazioni di docenti universitari per la parte teorica e di figure professionali del comparto come direttori di Consorzi, funzionari pubblici e consulenti specializzati per la parte esperienziale. Si tratta di un progetto destinato a coloro che hanno già un’esperienza maturata nel settore e una collaborazione in essere con un Consorzio di tutela, giovani interessati a diventare dei veri “professionisti del made in Italy” e a ricoprire un ruolo centrale nel processo di promozione, difesa e sviluppo delle filiere DOP IGP del cibo e del vino italiano.

Elenco dei 35 partecipanti al ciclo dei seminari in-formativi “Master Direttore Consorzio di Tutela”:

Maria Viola Bonafini, Consorzio di Tutela Olio Garda DOP;  Valentina Bonfé, Consorzio di Tutela e Promozione Piadina Romagnola IGP;  Giovanni Cafiero, Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP;  Maria Chiara Caponi, vari Consorzi di Tutela;  Stefano Castagna, Consorzio Tutela Formaggio Asiago DOP;  Matteo Cavalli, Consorzio del Prosciutto di Parma DOP;  Chiara Cecchetto, Consorzio Pignoletto Emilia-Romagna;  Stephanie Cuaz, Consorzio  produttori e Tutela della DOP Fontina;  Fabio De Lorenzi, Consorzio Tutela Provolone Valpadana DOP;  Vincenzo Di Masi, agronomo;  Alessandro Druetta, Consorzio di Tutela e Promozione del Crudo di Cuneo DOP;  Barbara Fasano, Consorzio di Tutela della DOP Terre di Cosenza;  Fabio Ferrari, Consorzio Tutela Lambrusco;  Lucia Fidelio, Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP;  Emanuela Fratantonio, Consorzio del Vino Orcia;  Luca Gregori, Consorzio Tutela e Valorizzazione Oliva Ascolana del Piceno DOP;   Francesco Laporta, Consorzio per la Valorizzazione e Tutela dell’Uva di Puglia IGP;   Giuseppe Laria, Consorzio di Tutela Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP;  Gaetano Locci, Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP;   Andrea Mancuso Morini, Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP;  David Marsico, Consorzio del Prosciutto di San Daniele; Alessandro Mazzette, Consorzio per la Tutela della IGP Agnello di Sardegna;  Francesco Mennea, Consorzio di Tutela Burrata di Andria IGP;  Elena Mitri, Consorzio per la Tutela del Formaggio Montasio DOP;  Francesco Nini, Consorzio Tutela Vini di Orvieto;  Juri Pagani, Consorzio Valtenesi;  Arnaldo Peroni, Consorzio Olio di Roma IGP;  Gianluca Pierangelini, Afidop;  Christian Sbardella, Consorzio per la tutela dell’Olio Extra Vergine di Oliva Toscano IGP;  Caterina Spadafora, Consorzio di Tutela e Valorizzazione della Lenticchia di Altamura IGP;  Lorenzo Tamburini, Consorzio per la tutela del formaggio Grana Padano DOP;  Gianpaolo Tardella, Consorzio di tutela Agnello del Centro Italia;  Elisa Traverso, Consorzio di Tutela Basilico Genovese DOP;  Francesca Vichi, Consorzio Tutela Pecorino Toscano DOP;  Antonia Widmann, Consorzio Mela Alto Adige IGP;

Ci auguriamo   che i consorzi del vino partecipino più numero nelle prossime edizioni…