Giugno 2024

IL DOPPIO CAPOVOLTO Potatura e gestione del Mal dell’Esca per un vigneto longevo

La recensione del libro di Roberto Merlo, Leone Braggio, Elia Dalla Pozza, Giuseppe Mentore, Eleonora Rabassi, Elia Rancan

IL DOPPIO CAPOVOLTO Potatura e gestione del Mal dell’Esca per un vigneto longevo

recensione di Alessandra Biondi Bartolini

La scelta dell’architettura da dare alla pianta con la forma di allevamento fa parte delle strategie che produttori e agronomi devono applicare al momento dell’impianto e dalle quali dipende il risultato produttivo, la qualità delle uve e dei vini, la salute e la longevità delle piante.

Nelle condizioni di continuo cambiamento nelle quali ci troviamo a operare non sono quindi la tradizione, l’abitudine o l’imitazione dei modelli più diffusi a poter guidare queste scelte ma deve essere prima di tutto e soprattutto la conoscenza della varietà, della vigoria e della sua risposta all’ambiente. È in un contesto come questo, nel quale ogni scelta e ogni azione richiedono di essere sostenuti dalla conoscenza e la ricerca, che il libro “Il doppio capovoltoPotatura e gestione del Mal dell’Esca per un vigneto longevo” realizzato dai professionisti della società di consulenza Uva Sapiens di Farra di Soligo (TV), Roberto Merlo, Leone Braggio, Elia Dalla Pozza, Giuseppe Mentore, Eleonora Rabassi, Elia Rancan, trova il suo spazio ideale.

Il libro è un manuale pratico e allo stesso tempo un testo necessario per ripercorrere (e tenere sempre presenti in tutti gli interventi sulla pianta) i fondamenti di anatomia e fisiologia della vite, sintetizzati e spiegati nel primo capitolo. Sono quelle stesse conoscenze e quegli accorgimenti sul legno di rispetto, la posizione degli speroni o la conservazione delle gemme di corona che hanno permesso, a partire dagli studi di Lafon e Poussard agli inizi del Novecento, di sviluppare la tecnica di potatura del doppio capovolto, derivata dal Guyot ma più adatta alle condizioni di maggiore vigoria e freschezza dei suoli, che mantenendo il flusso della linfa, garantisce una maggiore longevità alle viti.

I capitoli descrivono passaggio dopo passaggio e taglio dopo taglio, grazie anche a una ricca documentazione fotografica, tutte le fasi di allevamento dalla messa a dimora della barbatella, ai tagli e le scelte da fare nei primi anni fino all’impostazione dell’architettura definitiva e poi, con la potatura di produzione, nel corso della vita adulta del vigneto.

Sono infine riportate alcune tecniche alternative, come l’accecamento delle gemme o la potatura spiralata, applicabili in casi particolari, mentre l’ultimo capitolo è dedicato alla gestione del mal dell’esca e alle esperienze e i risultati che gli autori hanno ottenuto sperimentando tecniche come il curetage, recepage e reinnesto.

Gli autori:

Roberto Merlo, Leone Braggio, Elia Dalla Pozza, Giuseppe Mentore, Eleonora Rabassi, Elia Rancan sono agronomi e professionisti della società di consulenza viticola ed enologica Uva Sapiens, fondata nel 2013 da Mattia Filippi, Roberto Merlo e Umberto Marchiori.

I Edizione

€ 34,00 (Copertina flessibile) – € 39 (Copertina rigida)

Pagine 150 – formato 17 x 24 cm

ISBN 979-8871526002

Indice: Cenni di anatomia e fisiologia della vite – La potatura di allevamento – La potatura della pianta

adulta – Tecniche alternative: accecamento e potatura spiralata – Metodi per la gestione del Mal dell’Esca.

 

https://www.amazon.it/doppio-capovolto-Potatura-gestione-dellEsca/dp/B0CQPR8SH3