Aprile 2024

In Sardegna il 77° Congresso Nazionale Assoenologi

Appuntamento a Cagliari il 30 e 31 maggio 2024 per parlare, assieme ai massimi esperti del settore, di “Competenze, sostenibilità e biodiversità per un mercato di successo”. Il Presidente Cotarella: “Un evento di caratura internazionale per affrontare le nuove sfide del mondo vitivinicolo”

Il 77° Congresso nazionale di Assoenologi si svolgerà in Sardegna nei giorni 30 e 31 maggio 2024 e avrà come scenario la Galleria Umberto I di Cagliari. “Il vino: un’isola di valori. Competenze, sostenibilità e biodiversità per un mercato di successo”, è il tema scelto per la due giorni congressuale che avrà, tra gli altri, ospiti di eccezione del calibro del ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida e dell’imprenditore umbro del cashmere Brunello Cucinelli.

Il congresso si concentrerà molto sui mercati nazionali e internazionali del vino e racconterà anche l’esperienza che da anni viene portata avanti, con coraggio e passione, dalla cantina Cremisan a Betlemme. Assieme all’enologo Fadi Batarseh, si parlerà di “Viticoltura eroica in una terra martoriata”. Ampio spazio sarà dedicato anche ai vini e alla vitivinicoltura della Sardegna.

‌Il  programma del 77° Congresso  è stato illustrato, nella giornata di  lunedì 8 aprile  a Milano, alle aziende sponsor che da sempre sostengono le iniziative dell’Associazione Enologi Enotecnici Italiani. Aziende che saranno a loro volta protagoniste sul palcoscenico di Cagliari.

Il Presidente nazionale Assoenologi, Riccardo Cotarella, così parla dell’appunta-mento di maggio: “Sarà un evento di caratura internazionale con i maggiori esperti del mondo del vino che ci parleranno dalla Cina, piuttosto che dagli Stati Uniti, dal Regno Unito o dalla Germania. Ma sarà soprattutto l’occasione per capire meglio come affrontare le nuove sfide che ci attendono e in particolare quelle che ci mettono di fronte ogni giorno i mercati. Il momento che stiamo vivendo è a dir poco complesso, le crisi internazionali con i conflitti in Medio Oriente e in Ucraina creano incertezze e timori, i rincari dei prezzi delle materie prime mettono in crisi i bilanci delle aziende e, inevitabilmente, tutto questo crea una contrazione dei consumi. Ma il nostro compito è quello di dare delle risposte e quindi trovare delle soluzioni per invertire, laddove possiamo incidere, la tendenza negativa”. Per poi aggiungere: “Affronteremo tematiche di grande attualità come quella della sostenibilità e lo faremo avvalendoci di personaggi che stanno segnando la storia mondiale dell’imprenditoria, come Brunello Cucinelli. Significativa – ha detto ancora Cotarella – la presenza del ministro Lollobrigida, in questi frangenti la presenza dello Stato, attraverso i suoi rappresentanti di Governo, è di fondamentale importanza. Così come sarà importante la presenza delle massime istituzioni regionali, perché quello che partirà dalla splendida Sardegna sarà un messaggio chiaro e inequivocabile: il vino è un’isola di valori che va preservata e valorizzata”.

‌Il 77° Congresso Assoenologi sarà condotto da Sissi Baratella e Anna Scafuri, volto noto del Tg1.