person_outline
search

Vendemmia 2018 con il segno più

Produzione in aumento, e non solo rispetto alla magra annata 2017. Qualche timore per la tenuta dei prezzi. Banco di prova per il Prosecco.

E’ prevista per il 4 settembre la diffusione della consueta previsione vendemmiale dell’Unione Italiana Vini, mentre ancora non abbiamo notizia dell’altro report “classico”, quello di Assoenologi. Una prima stima è stata proposta a Legnago già lo scorso 10 agosto da Veneto Agricoltura, agenzia regionale, in collaborazione con altri enti del Nord Est.

E’ un’annata di difficile interpretazione, con cospicue differenze tra zone e regioni e anche a livello di varietà. In linea generale in Italia abbiamo una raccolta non troppo precoce, in linea con la media stagionale, e una produzione abbondante, anche se in parte ridimensionata rispetto alle prime osservazioni sull’elevata fertilità delle gemme a causa di attacchi parassitari di peronospora che hanno colpito molti vigneti. Una primavera molto piovosa quasi ovunque ha causato i danni maggiori probabilmente nella provincia di Trapani.
L'estate è stata piuttosto bella al Nord, con alcuni acquazzoni cadenzati e non frequenti che hanno fornito una buona disponibilità idrica nei momenti di maggior bisogno, mentre una piovosità molto superiore alla media del periodo, con presenza di eventi estremi quali bombe d’acqua, venti forti e grandine, si è avuta in agosto in molte aree del Sud e delle isole. Particolarmente colpite ampie zone della Sardegna, della Puglia, della Calabria e della Basilicata. Parzialmente compromessa la vendemmia del Primitivo, vitigno precoce e molto più resistente alla siccità che all’eccesso di pioggia.

La raccolta delle uve per base spumante è cominciata in Franciacorta intorno all’8 agosto con un massimo intorno a ferragosto.
La vendemmia del Moscato in Piemonte comincerà nei prossimi giorni nelle zone più precoci per proseguire in seguito con quelle più alte in quota, mentre per il Nebbiolo si dovrà probabilmente attendere il mese di ottobre.
Nel Soave si prevede la raccolta a partire da metà settembre circa. 

Malgrado qualche problema a livello locale in generale si stima un consistente aumento della produzione rispetto al 2017 e una qualità da media a buona, con non poche punte di eccellenza, in particolare dove la produzione è equilibrata e la difesa sanitaria è stata ben condotta.

Il 2018 sarà un banco di prova impegnativo per il “fenomeno Prosecco”, che vedrà aumenti di produzione consistenti, legati sia al buon andamento stagionale che all’entrata in produzione di nuovi vigneti, stimata intorno al 4% della superficie, per un aumento complessivo intorno al 20% (fonte Agenzia Regionale Veneto Agricoltura).

Nel Nordest, come in altre parti d’Italia, non si fa mistero del timore che l’abbondanza generi una contrazione dei prezzi all’ingrosso, anche se gioca a favore dei produttori il basso il livello delle scorte. A giocare contro, invece, la previsione di una vendemmia abbondante sia in Francia che in Spagna. Non così in Germania, colpita da anomala siccità.

Infatti se in Italia l’estate ha registrato temperature relativamente miti, anzi al di sotto della media in varie aree del Sud, Nel Nord Europa la stagione è stata invece eccezionalmente calda e siccitosa, e questo ha determinato una precocità di maturazione che ha battuto molti record: le prime uve sono state vendemmiate in Germania il 6 agosto (Regione di Magonza, valle del Reno), mentre in Champagne la vendemmia, cominciata il 20 di agosto, è stata la più precoce della storia a eccezione di quella del 2003, cominciata due giorni prima. Questo ha comportato non pochi problemi per il reperimento della manodopera, visto che in Champagne si vendemmia solo a mano.

In Germania le associazioni agricole hanno chiesto interventi pubblici di sostegno per i danni da siccità per il valore di un miliardo di euro.

Eppure qualcuno ancora sostiene, anche in luoghi autorevoli come la Casa Bianca, che il cambiamento climatico è un’invenzione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy Cookie Policy
×