Aprile 2024

Prevenzione delle carenze di magnesio e microelementi con Vertyplus®

Formulato con attivatore per permettere un’elevata assimilabilità dei nutrienti

Prevenzione delle carenze di magnesio e microelementi con Vertyplus®

L’apporto di elementi nutritivi alla vite è di importanza fondamentale per avere una produzione di qualità stabile nel tempo, dato che i nutrienti possono non essere presenti in quantità sufficiente a soddisfarne i fabbisogni.

Gli elementi nutritivi sono fondamentali per il metabolismo della pianta: possono attivare importanti reazioni enzimatiche, essere costituenti di strutture organiche, agire come osmoregolatori o come trasportatori di carica. È quindi molto importante che essi siano disponibili per la coltura, per evitare la manifestazione di fenomeni di carenza nelle fasi più delicate del ciclo colturale.

Al fine di fornire un apporto adeguato di magnesio e microelementi essenziali per le più importanti reazioni biochimiche della vite, Fomet ha sviluppato Vertyplus®, un fertilizzante in polvere idrosolubile, adatto a prevenire le microcarenze.

Vertyplus® presenta un elevato contenuto di magnesio, importante per migliorare la biosintesi della clorofilla, di cui è elemento costituente. Il magnesio partecipa inoltre alla formazione di vari pigmenti, come ad esempio i carotenoidi, svolge una funzione essenziale nella sintesi proteica ed influenza l’attività di enzimi coinvolti nella sintesi degli zuccheri. Il suo contenuto nel terreno è direttamente collegato alla natura fisica dello stesso, ed è minimo nei terreni sabbiosi, dove viene dilavato.

Vertyplus® apporta inoltre ferro, elemento fondamentale per la sintesi della clorofilla e dei cloroplasti, aiutando così a prevenire la manifestazione della clorosi ferrica, frequente soprattutto in terreni alcalini.  Contiene anche manganese, elemento che partecipa a diversi importanti processi metabolici, quali fotosintesi, regolazione ormonale, sintesi degli amminoacidi; inoltre, migliora la fertilità delle gemme ed il bouquet del vino.  Sono infine presenti zinco e boro, che contribuiscono al miglioramento dell’allegagione.

L’alta qualità e purezza delle materie prime, unita alla presenza dell’attivatore a base di estratti umici, garantisce un’altissima efficienza di assimilazione di Vertyplus®, agevolando allo stesso tempo l’accumulo di antiossidanti e l’attività degli enzimi di difesa dallo stress ossidativo causato da radicali liberi che si generano a seguito di stress ambientali.

Su vite il prodotto può essere applicato per via fogliare, a partire dalla ripresa vegetativa e da inizio sviluppo acini. È compatibile con la maggior parte dei prodotti agrochimici presenti in commercio.

Vertyplus® è stato provato su vite da vino in località Castelfranci (AV), su varietà Aglianico innestato su 420A.  Sono state effettuate 3 applicazioni fogliari a 200 g/hl, a distanza di 14 giorni circa l’una dall’altra, tra post-allegagione e fine accrescimento acino; Vertyplus® è stato impiegato in miscela con un altro prodotto Fomet a base di calcio, Kick Extreme®, assieme ai trattamenti fitosanitari.

In questo caso l’obiettivo della prova è stato valutare l’efficacia dell’impiego della miscela di Vertyplus® e Kick Extreme nel contrastare il fenomeno della spaccatura della buccia.

Dai rilievi effettuati in campo nella fase fenologica di maturazione delle uve, sulla tesi trattata e sul testimone non trattato, le applicazioni fogliari di Vertyplus® e Kick Extreme®, tra post-allegagione e fine accrescimento acino, hanno consentito di ridurre in maniera significativa, la diffusione e la frequenza della fisiopatia, sia in termini di numero medio di grappoli per pianta con lesioni sugli acini che di acini per grappolo con buccia spaccata.

In conclusione, le applicazioni fogliari di Vertyplus® e Kick Extreme® sono risultate efficaci nel contenere la spaccatura della buccia degli acini in post-invaiatura, ottenendo così grappoli più sani in una varietà come Aglianico, la quale tende ad avere un grappolo più compatto.

La scheda tecnica di Vertyplus® può essere scaricata dal sito www.fomet.it