8 marzo: una pennellata di rosa non basta